Come Difendere Da Un Pignoramento Un Fideiussore Consumatore: Risponde L’Avvocato

Come faccio a difendermi da un pignoramento in qualità di Fideiussore consumatore?

Come si può tutelare un garante?

Come non pagare una fideiussione?

Queste sono tutte domande fondamentale per chi in qualità di garante ha paura di subire un pignoramento e in questo articolo ne parleremo con l’Avvocato Monardo.

Da questo punto di vista, sempre più spesso si richiede l’aiuto di un parente o di un amico per seguire un sogno che sia l’acquisto di una casa o di un capannone per l’azienda, che purtroppo, molto spesso, si infrange per varie ragioni, mettendo a rischio il patrimonio personale di chi ci ha dato fiducia e che ci ha prestato la propria fidejussione.

Ma il Fidejussore può essere liberato dalla fidejussione prestata?

In tal senso, con la sentenza della Corte di Giustizia Europea emessa nella causa C-49/14, vengono evidenziate tutte le tutele del fideiussore consumatore.

La Corte di Giustizia difatti pone un obbligo in capo al Giudice dell’esecuzione (cioè nel pignoramento) di rilevare la sussistenza di clausole abusive all’interno di un contratto concluso con un consumatore, nell’ipotesi in cui siffatto controllo non sia stato posto in essere precedentemente e il contratto abbia condotto all’esecuzione forzata.

Tradotto: se le clausole contrattuali sono abusive hai tutto il diritto formale di difenderti.

Ma quando ciò avviene?

E’ sempre più attuale il caso in cui si sottovaluti la portata di un decreto ingiuntivo e si consideri il problema debitorio solo in sede di pignoramento, avendo scelto il fidejussore consumatore di non opporsi del decreto ingiuntivo precedentemente notificato.

In un caso simile, la Corte europea, applicando il principio di effettività della tutela, ha deciso che ove non vi sia stata un’opposizione al decreto ingiuntivo notificato, il Giudice dell’Esecuzione (del pignoramento) ha la facoltà e l’obbligo di verificare e dichiarare la nullità delle clausole abusive contenute nel contratto sulla base del quale l’ingiunzione è stata emessa, anche se non c’è stata opposizione.

Per farla semplice: le clausole divengono nulle e tu puoi liberarti da un eventuale pignoramento in qualità di garante.

Questi principi si applicano anche all’ordinamento italiano, sia attraverso l’applicazione delle regole processuali di riferimento, sia in forza del Codice del Consumo (art. 33).

Tradotto: applicando i principi stabiliti dalla sentenza citata ed adattati al Codice del Consumo italiano si può sollevare la questione di nullità della fidejussione.

Ciò avviene perché la clausola è vessatoria e quindi è nulla.

Conseguentemente la Fidejussione o la Garanzia prestata sono quindi inefficaci e nulle (almeno parzialmente) nei confronti del Fideiussore Consumatore e e tu puoi agire in fase legale.

Da questo punto di vista in Studio Monardo agiamo per difenderti da un pignoramento anche in qualità di garante.

L’avvocato Monardo, coordina avvocati e commercialisti esperti a livello nazionale nell’ambito del diritto bancario e tributario, è gestore della Crisi da Sovraindebitamento (L. 3/2012), è iscritto presso gli elenchi del Ministero della Giustizia e figura tra i professionisti fiduciari di un OCC (Organismo di Composizione della Crisi).

Ha conseguito poi l’abilitazione professionale di Esperto Negoziatore della Crisi di Impresa (D.L. 118/2021)

Vuoi parlarne assieme in una prima video consulenza gratuita.

Qui per contattarci immediatamente:

Leggi con attenzione: se in questo momento ti trovi in difficoltà con il Fisco ed hai la necessità di una veloce valutazione sulle tue cartelle esattoriali e sui debiti, non esitare a contattarci. Ti aiuteremo subito. Scrivici ora su whatsapp al numero 351.3169721 oppure invia una e-mail a info@fattirimborsare.com. Ti ricontattiamo entro massimo un’ora e ti aiutiamo subito.

Leggi qui perché è molto importante: Studio Monardo e Fattirimborsare.com®️ operano in tutta Italia e lo fanno attraverso due modalità. La prima modalità è la consulenza digitale che avviene esclusivamente a livello telefonico e successiva interlocuzione digitale tramite posta elettronica e posta elettronica certificata. In questo caso, la prima valutazione esclusivamente digitale (telefonica) è totalmente gratuita ed avviene nell’arco di massimo 72 ore, sarà della durata di circa 15 minuti. Consulenze di durata maggiore sono a pagamento secondo la tariffa oraria di categoria.
 
La seconda modalità è la consulenza fisica che è sempre a pagamento, compreso il primo consulto il cui costo parte da 500€+iva da saldare in anticipo. Questo tipo di consulenza si svolge tramite appuntamenti nella sede fisica locale Italiana specifica deputata alla prima consulenza e successive (azienda del cliente, ufficio del cliente, domicilio del cliente, studi locali con cui collaboriamo in partnership, uffici e sedi temporanee) e successiva interlocuzione anche digitale tramite posta elettronica e posta elettronica certificata.
 

La consulenza fisica, a differenza da quella esclusivamente digitale, avviene sempre a partire da due settimane dal primo contatto.

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Giuseppe Monardo

Giuseppe Monardo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy

Perché Oltre 1.500 Tra Persone Come Te o Imprese Come La Tua In Oltre 16 Anni Si Sono Fidate Di Studio Monardo e Perché Ti Puoi Fidare Graniticamente Anche Tu